Internet e World Wide Web

Internet e World Wide Web

Internet e World Wide Web; due termini che sono spesso usati come sinonimi, ma che invece rappresentano due realtà profondamente diverse. 

Il web, concepito per la prima volta dallo scienziato informatico del Cern Tim Berners-Lee il 12 marzo 1989, è uno dei servizi che, sfruttando internet, permette il trasferimento e la visualizzazione dei dati sotto forma di ipertesto. In poche parole, il web è l’ambiente in cui navighiamo usando un browser e sfruttando i vari indirizzi url e link.

Internet, invece, è l’infrastruttura tecnologica che permette di trasferire i dati online e che ha reso possibile non solo il web, ma anche la email, le applicazioni su smartphone, le prime chatroom, i trasferimenti ftp e parecchie altre cose. Senza internet, quindi, il web non potrebbe esistere; internet, invece, esisteva già prima della nascita del world wide web. 

Il World Wide Web, all’epoca, era solo la descrizione di un sistema per gestire la grande mole di informazioni legata agli esperimenti scientifici al CERN tra i circa 17.000 scienziati che ci lavoravano. Il suo nome non era ancora World Wide Web, Berners-Lee ci arrivò successivamente, ma MESH.

 

 

Nel 1990, Time Berners-Lee e i suoi collaboratori pubblicarono la prima pagina web e il primo server del web era ospitato sul computer di Berners-Lee, un NeXT (la società fondata da Steve Jobs dopo aver lasciato Apple) su cui fu appiccicata una grossa etichetta che diceva “non spegnete, è un server!”. La pagina era una descrizione del progetto che esemplificava e conteneva anche alcuni collegamenti ipertestuali per raggiungere altre pagine: i link, il sistema principale su cui ancora oggi si basa l’architettura delle pagine web.

Le cose continuarono a svilupparsi rapidamente. Nel marzo del 1991 i software necessari per usare il sistema del World Wide Web (il primo browser, di fatto) furono disponibili anche per altre persone al CERN e nell’agosto di quell’anno Berners-Lee annunciò pubblicamente la sua invenzione.

Nel dicembre del 1991 fu attivato il primo server del web negli Stati Uniti, nel centro di ricerca SLAC dell’università di Stanford. A lavorare al progetto furono poi invitate anche altre persone che non facevano parte del CERN, quando diventò chiaro che sarebbero servite molte mani in più per scrivere i codici che avrebbero permesso a migliaia di persone di usare il nuovo sistema. 

Nell’aprile 1993 il CERN disse che “la tecnologia WWW sarebbe diventata utilizzabile liberamente da tutti, senza bisogno di dover pagare alcuna tassa” al CERN. Alla fine del 1993 c’erano già almeno 500 server per il web, che generavano circa l’1 per cento del traffico di internet.

Berners-Lee oggi si occupa del World Wide Web Consortium (W3C), l’organizzazione non governativa con il compito di promuovere internet (di cui è fondatore e presidente) e della World Wide Web Foundation, l’associazione fondata nel 2009 con lo scopo di rendere internet aperto e accessibile ovunque nel mondo.

La storia

12 marzo 1989 – Lo scienziato informatico Tim Berners-Lee pubblica “Information management: a proposal”. Nel paper viene delineata la sua visione di ciò che diventerà il World Wide Web.

6 agosto 1991 – Il primo sito web al mondo viene messo online all’indirizzo http://info.cern.ch/hypertext/WWW/TheProject.html, dove è ancora oggi visualizzabile nella sua grafica rudimentale.

23 gennaio 1993 – Nasce Mosaic, il primo browser utilizzato a livello commerciale. La sua creazione è merito del National Center for Supercomputing Applications dell’Università dell’Illinois.

30 aprile 1993 – Con una decisione che ha per sempre cambiato la storia della rete, il CERN, su proposta di Tim Berners-Lee, decide di rendere pubblico il World Wide Web.

18 gennaio 1994 – Viene registrato il dominio di Yahoo!, primo sito che cerca di categorizzare il crescente mondo online.

Ottobre 1994 – Nasce il World Wide Web Consortium (W3C), l’organizzazione che sviluppa i protocolli e le linee guida del web per assicurarne una costante espansione.

15 agosto 1995 – Nasce la prima versione di Internet Explorer, il browser di Microsoft che diventerà rapidamente uno dei più popolari del web.

15 settembre 1997 – Larry Page e Sergei Brin registrano il dominio di Google.com: il motore di ricerca che, grazie all’innovativo algoritmo PageRank, riuscirà a dominare questo nascente mercato.

2000 – Gli utenti internet nel mondo superano i 400 milioni.

10 marzo 2000 – La bolla delle dot-com raggiunge il suo apice: il Nasdaq chiude a 5048 punti. Un anno dopo avrà perso oltre il 70%.

15 gennaio 2001 – Jimmy Wales e Larry Sanger lanciano Wikipedia, l’enciclopedia online aperta e collaborativa che sfrutta i principi non commerciali alla base dell’open web.

4 febbraio 2004 – Nasce TheFacebook, prima incarnazione di quello che diventerà il social network da oltre due miliardi di utenti.

2005 – Gli utenti di internet nel mondo superano il miliardo

… e la storia continua …



NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter DentalClub e ricevi tutti gli aggiornamenti su prodotti, promozioni e offerte del nostro eCommerce, eventi formativi e novità.